Via scialpinistica del Col de la Belle Combe da Saint-Rhémy-en-Bosses in Valle d'Aosta
Foto di Enzo Ciavattini

Col de la Belle Combe

Punto di partenza

Parcheggio Crévacol, Saint-Rhémy-en-Bosses · 1648m

Dettagli

  • Altitudine

    2983 m

  • Dislivello

    1339 m

  • Lunghezza andata

    6,6 km

  • Durata andata

    3h30

  • Difficoltà

    BS

  • Esposizione

    Est

Periodo consigliato

Febbraio

-

Aprile

Il luogo

Il Col de la Belle Combe, situato tra l’Aiguille de la Belle Combe e il Petit Golliat, è la meta ideale per gli Alpituder più esperti alla ricerca di terreni poco battuti da esplorare in solitudine. La Belle Combe è, infatti, uno degli angoli più remoti e meno frequentati dell'intera Valle del Gran San Bernardo: qui, molto probabilmente non troverete alcuna traccia a guidarvi, perciò consigliamo l’itinerario solo a chi ha un’ottima esperienza d’alta montagna.

Il percorso presenta un grande dislivello e alcuni passaggi ripidi e difficili che per essere affrontati richiedono gambe forti e allenate. Inoltre, sarà necessaria una buona conoscenza del manto nevoso, in quanto alcuni tratti potrebbero risultare pericolosi in caso di neve abbondante e instabile.

In ogni caso, il panorama sul Monte Bianco e il vicino Petit Golliat sapranno farvi dimenticare delle fatiche della salita. Come se non bastasse, la lunga e divertente discesa negli ambienti selvaggi della Coumba Freida è sicuramente il punto forte dell’escursione.

Se siete amanti di luoghi solitari e immacolati, il Col de la Belle Combe fa sicuramente al caso vostro!

Percorso

  • Scesi dall’auto, passate sotto il viadotto del tunnel del Gran San Bernardo e seguite la traccia della poderale verso Ovest, superando tanti alpeggi e baite.
  • Attraversando il vallone di Merdeux, portatevi nei pressi dell’Alpe Rots e, da lì, proseguite sempre più verso Nord/Nord-Ovest.
  • Dall’alpeggio proseguite nella Comba di Merdeux, per poi arrivare, dopo una svolta a destra, alla Tsa de Merdeux.
  • Da qui, procedete in direzione Nord e attraversate il canalone che conduce al vallone finale. Questo è da superare prima al centro e poi, nei tratti finali, svoltando a sinistra.
  • Affrontate l’ultimo ripido pendio che conduce, finalmente, al Col de la Belle Combe!
  • Per la discesa seguite lo stesso itinerario dell’andata.
Alcune precauzioni

Percorso poco frequentato, necessita pendii laterali scarichi nel primo tratto del vallone terminale e neve ben stabile nei ripidi pendii che portano alla meta.

Segnalazioni
Condividi con la community eventuali problemi trovati lungo l'itinerario. Raccontaci la tua esperienza segnalando cosa hai riscontrato, dove e quando: con il tuo aiuto possiamo rendere la montagna un luogo più sicuro per tutti.

Itinerario Col de la Belle Combe

Map placeholder
Commenti

Le informazioni contenute nella scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. Alpitude declina ogni responsabilità per eventuali cambiamenti, imprevisti ed incidenti subiti dall’utente. Informatevi sulle le buone pratiche di sicurezza dello scialpinismo. Data la natura imprevedibile della montagna, consigliamo sempre di affidarvi ad un professionista certificato. Ricordiamo infine che dal 1° gennaio 2022 è obbligatorio essere muniti di Artva, pala e sonda.