Escursione al Col Malatrà da Saint-Rhémy-en-Bosses in Valle d'Aosta

Col Malatrà

Punto di partenza

Parcheggio Crévacol, Saint-Rhémy-en-Bosses · 1648m

Dettagli

  • Altitudine

    2925 m

  • Dislivello

    1345 m

  • Lunghezza andata

    9,8 km

  • Durata andata

    3h30

  • Difficoltà

    Difficile

  • Tipologia

    E

  • Sentieri

    Alta Via 1

  • Cani

    Si

Il luogo

Molto stretto e dalla forma davvero particolare, il Col Malatrà è il principale valico tra l’area del Gran San Bernardo e quella del Monte Bianco. L’itinerario qui descritto risale al colle da Crévacol, sulle orme dell’Alta Via 1: volendo, una volta in cima, potete scendere verso l’accogliente Rifugio Bonatti, completando una delle tappe della via dei giganti!

Lungo il sentiero, con una piccola deviazione, si trova anche il Rifugio Frassati, dove consigliamo di fermarvi per una pausa rigenerante.

L’escursione è lunga e faticosa ma, tolto il tratto finale che passa su terreno detritico ed abbastanza esposto, non presenta grosse difficoltà. Il piccolo tratto attrezzato è molto semplice ma, ovviamente, da affrontare con attenzione. In generale, consigliamo la gita solo a chi ha una buona condizione fisica e una discreta esperienza.

Una volta arrivati a destinazione, il panorama si apre sulle due vallate e tutti i giganti che le formano, compreso il Monte Bianco, le Grandes Jorasses e il Grand Combin.

Percorso

  • Dal parcheggio, prendete la poderale che porta al Rifugio Frassati e seguitela fino all’ultimo bivio.
  • Da qui, invece che girare a destra sul sentiero 12A, continuate sul tracciato dell’Alta Via 1 portandovi sul fondo del vallone.
  • Una volta lì, svoltate a sinistra e proseguite in diagonale su terreno detritico, per poi affrontare un ripido tratto attrezzato (non pericoloso) che porta direttamente al Col Malatrà!
Segnalazioni
Condividi con la community eventuali problemi trovati lungo l'itinerario. Raccontaci la tua esperienza segnalando cosa hai riscontrato, dove e quando: con il tuo aiuto possiamo rendere la montagna un luogo più sicuro per tutti.

Itinerario Col Malatrà

Map placeholder
Commenti

Le informazioni contenute nella scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. Alpitude declina ogni responsabilità per eventuali cambiamenti, imprevisti ed incidenti subiti dall’utente. Informatevi sulle buone pratiche di sicurezza del trekking in montagna. Data la natura imprevedibile della montagna, consigliamo sempre di affidarvi ad un professionista certificato.