Con la mountain bike all'Eremo di San Grato da Pila in Valle d'Aosta

Eremo di San Grato

Punto di partenza

Parcheggio Telecabina, Pila · 1790m

Dettagli

  • Altitudine

    1803 m

  • Dislivello

    5 m

  • Lunghezza totale

    3,3 km

  • Difficoltà

    TC

  • Terreno

    Sterrato

Periodo consigliato

Giugno

-

Ottobre

Il luogo

Facile e piacevole, l’itinerario che porta all’Eremo di San Grato è un grande classico in ogni stagione: ovviamente, la chiesetta può essere raggiunta comodamente anche in sella alla mountain bike. La cappella, dedicata al patrono di Aosta che era solito ritirarsi in queste zone per meditare, ha una storia millenaria: le prime documentazioni a riguardo risalgono addirittura al XIII secolo d.C. e, ancora oggi, rimane un’affascinante meta spirituale.

Il percorso, privo di difficoltà e adatto a tutti, attraversa i boschi di Pila su una larga e semplice poderale, percorribile in poco più di mezz’ora.

Una volta a destinazione, la radura è perfetta per un picnic e qualche ora di relax sotto il sole. In ogni caso, se volete continuare potrete proseguire lungo la sterrata che porta all’alpeggio Chamolé e, una volta lì, salire fino all’omonimo lago, oltre il quale si può rientrare a Pila chiudendo un bel giro ad anello.

Percorso

  • Dal parcheggio di Pila, portatevi nel prato vicino alla stazione d’arrivo della cabinovia.
  • Qui ha inizio la bella poderale che si addentra nel bosco.
  • Sempre in piano e senza alcuna difficoltà, sarete all’Eremo di San Grato!
Segnalazioni
Condividi con la community eventuali problemi trovati lungo l'itinerario. Raccontaci la tua esperienza segnalando cosa hai riscontrato, dove e quando: con il tuo aiuto possiamo rendere la montagna un luogo più sicuro per tutti.

Itinerario Eremo di San Grato

Map placeholder
Commenti

Le informazioni contenute nella scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. Alpitude declina ogni responsabilità per eventuali cambiamenti, imprevisti ed incidenti subiti dall’utente. Informatevi sulle buone pratiche di sicurezza in mountain bike. Data la natura imprevedibile della montagna, consigliamo sempre di affidarvi ad un professionista certificato.