Via scialpinistica della Finestra d'Ersa da Torgnon in Valle d'Aosta
Foto di Evi Garbolino

Finestra d'Ersa

Punto di partenza

Etirol, Torgnon · 1590m

Dettagli

  • Altitudine

    2290 m

  • Dislivello

    810 m

  • Lunghezza andata

    4,8 km

  • Durata andata

    1h30

  • Difficoltà

    MS

  • Esposizione

    Sud

Periodo consigliato

Dicembre

-

Marzo

Il luogo

Perfetto come allenamento se si ha poco tempo o per tutti quelli che si stanno avvicinando allo scialpinismo, l’itinerario verso la Finestra d’Ersa attraversa i territori incontaminati di Torgnon, passando su pendii aperti e solitamente ben soleggiati. Il colle, che separa Torgnon da Valtournenche, è un punto estremamente panoramico su tutto il gruppo del Cervino: difficilmente rimarrete delusi!

Il percorso, facile e adatto a tutti, presenta un modesto dislivello e un breve sviluppo. Non essendoci particolari pericoli o tratti troppo ripidi, consigliamo l’escursione soprattutto ai neofiti, che qui potranno affinare la loro tecnica in totale sicurezza.

La discesa segue il percorso dell’andata, sempre con difficoltà molto contenute.

Percorso

  • Lasciate l’auto a Etirol e puntate in direzione Nord, iniziando a salire attraverso i pascoli fino a trovare la poderale.
  • Seguendo il tracciato, superate vari alpeggi per arrivare alla base del colle.
  • In condizioni nivologiche ottimali risalite direttamente il ripido pendio che vi separa dalla meta; in caso contrario, aggiratelo sulla sinistra e, in poco tempo, avrete raggiunto la Finestra d’Ersa!
  • Per la discesa seguite il percorso dell’andata.
Segnalazioni
Condividi con la community eventuali problemi trovati lungo l'itinerario. Raccontaci la tua esperienza segnalando cosa hai riscontrato, dove e quando: con il tuo aiuto possiamo rendere la montagna un luogo più sicuro per tutti.

Itinerario Finestra d'Ersa

Map placeholder
Commenti

Le informazioni contenute nella scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. Alpitude declina ogni responsabilità per eventuali cambiamenti, imprevisti ed incidenti subiti dall’utente. Informatevi sulle le buone pratiche di sicurezza dello scialpinismo. Data la natura imprevedibile della montagna, consigliamo sempre di affidarvi ad un professionista certificato. Ricordiamo infine che dal 1° gennaio 2022 è obbligatorio essere muniti di Artva, pala e sonda.