Escursione a piedi ai Laghi di Cuney da Saint-Barthelemy in Valle d'Aosta
Foto di Pierpaolo Bianco

Laghi di Cuney

Punto di partenza

Porliod, Nus · 1885m

Dettagli

  • Altitudine

    2726 m

  • Dislivello

    970 m

  • Lunghezza andata

    8,7 km

  • Durata andata

    3h

  • Difficoltà

    Medio

  • Tipologia

    E

  • Sentieri

    11

  • Cani

    Si

Il luogo

Lungo ma privo di difficoltà, il sentiero che porta ai Laghi di Cuney si snoda nel selvaggio vallone di Saint-Barthélemy. Arrivati al Rifugio Cuney, e allo storico Oratorio, i laghi sono davvero a due passi: potete raggiungerli entrambi in poco più di mezz’ora e senza salite proibitive.

Nonostante si trovino in due zone diverse e distanti, il Lac de l’Ermite e il Lago Pisonet hanno caratteristiche molto simili. Entrambi, infatti, sono incassati in conche rocciose e detritiche, da cui si gode di un panorama magnifico sul Monte Rosa e sulle vette circostanti, una su tutte la vicina Becca di Fontaney.

Percorso

  • Una volta scesi dall’auto, raggiungete il Rifugio Cuney.
  • Da qui, tenendo il rifugio sulla destra, prendete la deviazione a destra (verso Nord-Ovest) e seguitelo fino al Lago di Cuney Basso (o Lac de l’Ermite).
  • Tornate al rifugio e, questa volta, svoltate a sinistra (verso Sud-Ovest) e salite fino ad trovare il Lago di Cuney Alto (o Lago Pisonet)!
Segnalazioni
Condividi con la community eventuali problemi trovati lungo l'itinerario. Raccontaci la tua esperienza segnalando cosa hai riscontrato, dove e quando: con il tuo aiuto possiamo rendere la montagna un luogo più sicuro per tutti.

Itinerario Laghi di Cuney

Map placeholder
Commenti

Le informazioni contenute nella scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. Alpitude declina ogni responsabilità per eventuali cambiamenti, imprevisti ed incidenti subiti dall’utente. Informatevi sulle buone pratiche di sicurezza del trekking in montagna. Data la natura imprevedibile della montagna, consigliamo sempre di affidarvi ad un professionista certificato.