Via scialpinistica della Punta Rascias da Champorcher in Valle d'Aosta
Foto di Brusa

Punta Rascias

Punto di partenza

Strada Petit-Mont-Blanc, Champorcher · 1760m

Dettagli

  • Altitudine

    2783 m

  • Dislivello

    1050 m

  • Lunghezza andata

    8,0 km

  • Durata andata

    4h

  • Difficoltà

    MS

  • Esposizione

    Nord-Est

Periodo consigliato

Gennaio

-

Aprile

Il luogo

Situata nel cuore della Valle di Champorcher, più precisamente tra la conca del Miserin e quella di Dondena, la Punta Rascias è senza dubbio un classico scialpinistico della zona. Il percorso attraversa i bellissimi boschi del Parco Regionale del Mont Avic, passando poi per le case innevate del villaggio di Dondena e l’omonimo rifugio, sfortunatamente chiuso in inverno.

Nonostante il buon dislivello, l’itinerario non presenta particolari pericoli ed è perfetto sia per chi cerca un buon allenamento, sia per chi è alle prime armi in questa disciplina. Dalla vetta si apre uno splendido panorama su tutta la zona, in modo particolare sulla conca di Dondena, sui giganti del Monte Rosa e sulle vette tra Champorcher e la Val di Cogne.

La discesa è lunga e molto divertente: il manto nevoso, sempre in ottime condizioni, rende la sciata perfetta sia per gli skialpers esperti, sia per i principianti!

Percorso

  • Lasciata l’auto, incamminatevi sulla strada che conduce al villaggio di Dondena.
  • Una volta lì, svoltate a sinistra e raggiungete il vicino Rifugio Dondena.
  • Da qui, continuate a salire nella stessa direzione e superate il Mont Dondena tenendolo sulla sinistra.
  • Risalite l’ultimo pendio innevato fino ad arrivare all’ampia cima della Punta Rascias!
  • Per la discesa seguite lo stesso percorso dell’andata.
Segnalazioni
Condividi con la community eventuali problemi trovati lungo l'itinerario. Raccontaci la tua esperienza segnalando cosa hai riscontrato, dove e quando: con il tuo aiuto possiamo rendere la montagna un luogo più sicuro per tutti.

Itinerario Punta Rascias

Map placeholder
Commenti

Le informazioni contenute nella scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. Alpitude declina ogni responsabilità per eventuali cambiamenti, imprevisti ed incidenti subiti dall’utente. Informatevi sulle le buone pratiche di sicurezza dello scialpinismo. Data la natura imprevedibile della montagna, consigliamo sempre di affidarvi ad un professionista certificato. Ricordiamo infine che dal 1° gennaio 2022 è obbligatorio essere muniti di Artva, pala e sonda.