Escursione a piedi al Rifugio Chaligne da Gignod in Valle d'Aosta

Rifugio Chaligne

Punto di partenza

Petit Buthier, Gignod · 1524m

Dettagli

  • Altitudine

    1943 m

  • Dislivello

    409 m

  • Lunghezza andata

    2,7 km

  • Durata andata

    1h

  • Difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    T

  • Sentieri

    3A

  • Cani

    Si

Il luogo

Il Rifugio Chaligne, tappa d’accesso principale per l’omonima punta, è una struttura moderna ed eco-friendly, perfetta per un pranzo in alta quota, specialmente per l’abbondanza di prodotti a chilometro zero forniti dai vicini alpeggi. Da qui la vista sulla Valpelline e i monti circostanti è notevole e potrete godervela sdraiati vicino alle sponde del laghetto artificiale: relax garantito!

Il sentiero, che si snoda nei boschi e nei pascoli della zona, è facile e appagante, adatto anche ai meno allenati che, con un po’ di sana fatica, non avranno problemi a raggiungere la meta.

Percorso

  • Lasciata l’auto, seguite la poderale che inizia a salire superando alcuni alpeggi.
  • Dopo poco troverete le indicazioni per il rifugio: prendete il sentiero 3A che risale nel bosco.
  • Incrociando varie volte la poderale, proseguite sulla traccia senza deviare.
  • Tornati per la terza ed ultima volta sulla strada sterrata, raggiungete il rifugio, ormai in vista, dopo un lungo rettilineo: ci siete!
Segnalazioni
Condividi con la community eventuali problemi trovati lungo l'itinerario. Raccontaci la tua esperienza segnalando cosa hai riscontrato, dove e quando: con il tuo aiuto possiamo rendere la montagna un luogo più sicuro per tutti.

Itinerario Rifugio Chaligne

Map placeholder
Commenti

Le informazioni contenute nella scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. Alpitude declina ogni responsabilità per eventuali cambiamenti, imprevisti ed incidenti subiti dall’utente. Informatevi sulle buone pratiche di sicurezza del trekking in montagna. Data la natura imprevedibile della montagna, consigliamo sempre di affidarvi ad un professionista certificato.