Mountain Bike

Activity filters

Mont Avic e Valle Centrale

Alpe Valmeriana

Tra Chambave e Chatillon, questa bella pedalata porta alla scoperta di alcuni tra i territori meno conosciuti della valle centrale. L’Alpe Valmeriana, destinazione finale, è un vero e proprio terrazzo naturale sulla vallata sottostante, il punto d’osservazione perfetto per godere di un panorama mozzafiato. Il percorso, come detto, non è sicuramente tra i più frequentati in mountain bike, ma il buon dislivello e la facilità tecnica di salita ne fanno un’escursione interessante sia per bikers esperti in cerca di un buon allenamento sia per persone meno allenate che vogliono mettersi alla prova. In discesa, a seconda delle vostre capacità, potrete tornare indietro per lo stesso itinerario dell'andata, oppure completare un giro ad anello con single track adrenalinici che portano a Bellecombe e Ussel. Inoltre, l’esposizione solare a Nord e i lunghi tratti nel bosco rendono il tracciato percorribile anche nelle giornate più calde!

Impegnativo · BC · 35,9km

Monte Bianco

Anello dei rifugi della Val Ferret

Esclusiva dei bikers più esperti, il tour dei rifugi della Val Ferret è senza ombra di dubbio uno degli anelli in mountain bike più spettacolari delle Alpi. Partendo da Planpincieux, il percorso risale la Val Ferret fino al Rifugio Elena e prosegue sul tracciato del Tour Mont Blanc dove, pedalando su un balcone panoramico al cospetto delle Grandes Jorasses e del Monte Bianco, raggiungerete prima il Rifugio Bonatti, poi il Rifugio Bertone, oltre il quale si scende fino al punto di partenza. In ogni caso, trattandosi di un anello potete percorrerlo dal punto di partenza e nel senso di marcia che volete, noi qui su Alpitude abbiamo descritto l’itinerario più classico. Il tracciato, decisamente lungo, è adatto solo ai bikers più capaci ed allenati, sia per il grande dislivello, del quale una parte sarà da affrontare a piedi spingendo la bici, sia per alcuni tratti particolarmente tecnici, ad esempio il lungo single track che porta dal Bonatti al Bertone. L’elevata frequentazione di questi sentieri è un aspetto da tenere in considerazione: fate attenzione agli escursionisti e, se possibile, scegliete l’escursione ad inizio stagione, così da evitare le grandi folle turistiche tipiche di Courmayeur.

Impegnativo · BC · 30,6km

Monte Bianco

Anello del Col Chavannes

Lunghissimo, faticoso e a tratti tecnicamente difficile, l’anello del Col Chavannes è senza dubbio una delle maggiori sfide in Valle d’Aosta da affrontare in sella alla mountain bike. Il percorso parte da Pré-Saint-Didier e, risalendo lungo la strada statale, arriva a Pont Serrand, poco dopo La Thuile. Da lì si percorre tutto il vallone di Chavannes fino all’omonimo colle, dal quale si apre una vista mozzafiato sul Monte Bianco e su tutti i giganti della Val Veny. Come detto, le difficoltà sono molto elevate, specialmente nel primo tratto in discesa, da affrontare esclusivamente a piedi in quanto si affrontano stretti e ripidi tornanti su terreno detritico. In ogni caso, una volta raggiunto il Rifugio Elisabetta potrete rilassarvi e ricaricare le energie in vista del rientro: questo, nonostante sia complessivamente lungo, è facile e divertente! Inoltre, non siete obbligati ad affrontare il tour integralmente: una buona soluzione potrebbe essere partire da Pont Serrand e raggiungere il colle, per poi rientrare sul percorso dell'andata. L’unica imposizione è quella di percorrere il giro salendo da La Thuile e scendendo in Val Veny, poiché risulta quasi impossibile nel senso di marcia opposto.

Difficile · OC · 47,7km

Monte Rosa

Anello della Testa di Comagna

Con uno sviluppo di oltre 30 chilometri, questo itinerario ad anello permette di scoprire molte zone della media e bassa Val d’Ayas circondando la Testa di Comagna, la bassa e iconica cima che domina i territori di Emarèse e Brusson. Proprio da quest’ultimo comune ha inizio l’avventura che, nonostante la lunghezza complessiva, non presenta grandi difficoltà e si mantiene sempre divertente e alla portata di tutti. Il dislivello contenuto, infatti, si concentra nella prima parte su asfalto, dove dovrete risalire fino al Col de Joux. Il resto dell’escursione, alternando poderali immerse nei boschi a caratteristici borghi alpini, è facile e priva di passaggi tecnici o troppo faticosi. Insomma, il giro della Testa di Comagna è l’occasione perfetta per unire sport e relax, esplorando un territorio poco conosciuto ma ricco di fascino e curiosità, una tra tutte la Fontana di Napoleone al Col di Joux, dove la leggenda vuole che il conquistatore francese placò la sua sete… cosa che probabilmente farete anche voi!

Medio · MC · 31,1km

Monte Rosa

Anello della Val d’Ayas

Lunga e sfidante, questa avventura in sella alla mountain bike porta alla scoperta di gran parte della Val d’Ayas. L’anello, con partenza a Brusson, segue per buona parte lo storico canale del Ru Courtod, per poi salire fino al Rifugio Grand Tournalin: da qui si scende fino a Saint-Jacques e, percorrendo la strada principale, si chiude il giro della Val d’Ayas. Come avrete capito, sia per lo sviluppo complessivo che per il livello tecnico richiesto in alcuni passaggi, questa escursione è consigliata solo ai bikers esperti e ben allenati, in grado di affrontare single track, ripide salite e tratti in cui bisogna condurre la bici a spinta. Neanche a dirlo, la fatica sarà ampiamente ricompensata dai luoghi unici e caratteristici che incontrerete chilometro dopo chilometro, con il panorama maestoso del Massiccio del Monte Rosa sempre all’orizzonte. In ogni caso, se non ve la sentite di affrontare l’intero itinerario, consigliamo di salire al Col de Joux e seguire il Ru Courtod finchè ne avete voglia, per poi tornare indietro lungo lo stesso tragitto.

Difficile · OC · 47,1km

Monte Bianco

Anello della Val Veny

Perla della Valdigne, la Val Veny è una vallata rigogliosa situata a pochi minuti da Courmayeur, perfetta da scoprire in sella alla mountain bike. In questo caso, l’anello permette di esplorare la parte bassa della vallata, passando tra i boschi (compreso il celebre bosco di Peuterey dove ogni anno si svolge il festival Celtica) e costeggiando la Dora di Veny. Il percorso, semplice e dal dislivello contenuto, non presenta alcuna difficoltà ed è l’ideale per famiglie con bambini e per i bikers meno esperti. In ogni caso, le tante deviazioni che tagliano l’itinerario con passaggi tecnici sapranno soddisfare anche i più capaci. L’escursione, inoltre, è decisamente consigliata con l’e-bike, in modo da godersi la natura senza troppi sforzi!

Medio · MC · 9,0km

Gran Paradiso

Anello del Rifugio Chalet de l'Epée

Tappa storica del Tor des Géants e meta super gettonata nei mesi estivi, il Rifugio Chalet de l’Epée è la destinazione perfetta per una giornata in sella alla mountain bike e un buon pranzo in alta quota. Il percorso costeggia tutto il Lago artificiale di Beauregard, salendo poi al rifugio. Durante la salita, non mancheranno alcuni gradoni e ostacoli che vi costringeranno a scendere dalla bike e portarla in spalla. In ogni caso, si tratta di piccole fatiche che saranno ben ricompensate una volta arrivati a destinazione. Il rientro è sicuramente la parte più difficile dall’escursione, in quanto si affronta un lungo single track in diagonale che permette di raggiungere Plaz Londzet, dal quale si scende nuovamente al lago (questa volta sul lato opposto). Tutta la discesa è sicuramente esclusiva dei bikers più esperti e capaci, a tutti gli altri consigliamo di tornare lungo il tracciato dell’andata!

Impegnativo · BC · 24,1km

Monte Cervino

Anello di Cheneil

Lungo e spettacolare, l’anello tra Antey-Saint-André e Cheneil tocca alcune tra le località più caratteristiche della Valtournenche, tra cui La Magdeleine, Champlong, le pendici di Punta Fontana Fredda e il Col Cheneil. Il percorso presenta uno sviluppo di tutto rispetto e un dislivello enorme e, inoltre, passa per ripide e faticose salite, discese tecniche e single track adrenalinici: insomma, si tratta di un vero e proprio tracciato per bikers esperti ed allenati! In ogni caso, i meno capaci potranno percorrere solo alcune parti dell’anello, così da fare pratica e, chissà, tornare qui un giorno per completarlo tutto. L’itinerario è costellato di laghetti alpini e punti panoramici mozzafiato sulla zona e i giganti circostanti: impossibile non fermarsi ad ammirare il Cervino che, soprattutto dal Belvedere sotto al Col Cheneil, si erge in tutta la sua grandezza!

Difficile · OC · 41,1km

Gran Paradiso

Anello di Cogne

Semplice e alla portata di tutti, l’anello di Cogne permette di scoprire i territori nei dintorni del celebre comune alpino in sella alla mountain bike. L’escursione, ideale per famiglie e bambini, non presenta alcun tipo di difficoltà o passaggio tecnico: l’unico tratto faticoso è quello che dal ponte sul Buthier sale fino ad Epinel ma, in ogni caso, questo è breve e mai proibitivo. Partendo dal centro del paese, il percorso scende lungo la vallata attraverso le frazioni di Cretaz ed Epinel, sempre costeggiando il torrente. Lungo il tragitto passerete per alcuni luoghi importanti e caratteristici della zona, tra cui l’area naturalistica di Les Fontaines e la Torre di Tarambel dove, secondo una leggenda, si nasconde un tesoro (raccomandiamo di non cercarlo, la struttura è pericolante e non visitabile)!

Facile · TC · 8,3km

Aosta e dintorni

Anello di Comboé

Gioiello nascosto delle Alpi valdostane, il vallone di Comboé è la destinazione ideale per un’escursione nella natura. Situata ai piedi della Becca di Nona, la conca è la meta perfetta per un giro ad anello in sella alla mountain bike o all’e-bike. Partendo dal piccolo borgo di Saint-Salò, il percorso sale tra gli alberi toccando vari punti chiave della zona, tra cui l’Eremo di San Grato, l’alpeggio Chamolé e il Col Fenêtre, dal quale si apre un panorama notevole! L’itinerario, in ogni caso, non è di certo adatto a tutti: il dislivello notevole, alcune ripide salite e qualche discesa abbastanza tecnica rendono il tracciato esclusiva dei bikers esperti ed allenati. Leggete le nostre precauzioni per saperne di più!

Difficile · OC · 16,1km

Gran Paradiso

Anello di Gimillan

All’apparenza poco faticoso visto il modesto dislivello, l’anello di Gimillan, caratteristica e celebre frazione di Cogne, rappresenta invece una sfida impegnativa per tutti i bikers. Tra ripide salite, passaggi su sentiero e single track adrenalinici, questo percorso vi porterà alla scoperta del soleggiato versante Est di Cogne, passando per il suggestivo e panoramico Pian di Teppe e risalendo nel bosco con un lungo diagonale, per poi concludere l’escursione con una discesa divertente ma piuttosto tecnica. In realtà, per i meno esperti, è comunque possibile affrontare l’escursione ed evitare i single track più difficili seguendo un comodo sentiero. Una volta terminata la pedalata, potrete concedervi un buon aperitivo o un pranzo nei famosi bar e ristoranti di Cogne, così da terminare al meglio la giornata in montagna!

Difficile · OC · 12,0km

Aosta e dintorni

Anello di Nus e Quart

Tra salite su asfalto e divertenti discese sterrate, questo bel giro è perfetto sia con la mountain bike classica che con l’e-bike. Il percorso porta alla scoperta dei luoghi più iconici di Quart e Nus, dai due castelli fino al villaggio di Vollein, con la sua misteriosa necropoli e la rinomata falesia di arrampicata. L’anello, durante tutta la parte iniziale, percorre la statale, per poi risalire tra le frazioni di Quart. L’unica difficoltà è rappresentata dalla discesa finale per rientrare a Nus, con il sentiero stretto e scivoloso da affrontare con molta attenzione, specialmente se non siete esperti.

Medio · MC · 18,6km